giovedì 10 giugno 2010

Come cambia il corpo della futura mamma mese per mese

L'attesa di un bimbo comporta delle trasformazioni nella futura mamma, finalizzate soprattutto a grarantire il sano sviluppo del feto e a predisporre l'organismo della donna al parto.

1° mese: dopo la fecondazione si interronpe il ciclo mestruale ma possono comparire delle piccole perdite coincidenti ai giorni del ciclo mestruale, compare un senso di tugore al seno, appesantimento, tensione. Insomma sensazioni molto simili a quelle che si hanno pochi giorni prima dell'arrivo del ciclo. Verso la fine del mese si ha un abbozzo del cuore che inizia a battere.

2°mese: in molti casi cominciano a manifestarsi i sintomi della nausea, causati dagli ormoni, aumenta la stanchezza e l'utero raggiunge la grandezza di un'arancia. sul seno compaiono delle linee azzurre sottopelle: è il reticolo venoso che si espande perche il cuore pompa più sangue. Il feto misura dai 22 ai 30 millimetri iniziano ad allungare braccia e gambe, comincia lo sviluppo delle orecchie e apre e chiude la bocca.

3° mese: l'accentuata pigmentazione della pelle fa si che capezzoli e areolo si scuriscano, aumenta il peso corporeo, in genere di circa un chilo, la pelle diventa più luminosa grazie agli ormoni e aumenta la sudorazione perchè si alza la temperatura corporea. In questo mese il feto pesa circa 8 grammi, si formano i reni e si muove di continuo nuotando nel liquido amniotico, ma la mamma non può sentirlo.

4° mese: il seno diventa più sensibile a causa degli estrogeni e dello stiramento dei tessuti, il pancione continua a crescere facensosi sempre più evidente. Verso la fine del 4° mese può comparire una linea scura, detta linea nigra, che va dall'ombelico alla zona pubica. Il feto è lungo poco più di un centimetro, sviluppa il senso di deglutizione esu corpo comincia a comparire uno stato di grasso che lo protegge dal contatto con il liquido amniotico.

5° mese:si cominciano a sentire i primi movimenti del feto, aumenta il peso e si avvere più fame rispetto ai mesi precedenti. Si ha una maggiore produzione di melanina che porta i capezzoli e l'areola a scurirsi di più, si gonfiano le caviglie e possono comparire le smagliature, prima rosse e poi biancastre. Il feto dorme tra le 16 e le 20 ore al giorno, nei maschietti iniziano a formarsi i testicoli e i polmoni raggiungono un buono stadio di sviluppo.

6° mese: possono comparire delle piccole vene ai lati del naso e possono avere inizio delle contrazioni, dette anche false contrazioni, che hanno lo scopo di preparare il corpo al parto. La linea nigra diventa più scura, l'utero si espande sepre più portando una maggiore pressione sullo stomaco e il seno si ingrandisce di circa un terzo. Il piccolo comincia ad aprire gli occhi e a sbattere le palpebre guardandosi intorno, pesa più di un chilo e i polmoni continuano lo sviluppo.

7° mese: si ha la sensazione di non avere più spazio nell'addome esi ha senso di prurito che può dipendere dal fatto che stanno comparendo le smagliature. Le false contrazioni si fanno sempre più frequenti e aumenta la sudorazione. Nel bimbo comincia a svilupparsi l'apparato digerente, si manifesta il colore degli occhi che però non sarà quello definitivo e in alcuni casi il feto potrebbe essere già a testa in giù in vista del parto.


8° mese: L'ombelico tende a cambiare e a diventare piatto a causa della pressione dell'utero, aumenta lo stimolo di fare pipì,  possono comparire crampi muscolari e aumentare le secrezioni vaginali. Se sulle gambe vi sono vene varicose il loro aspetto sarà più evidente. Inoltre diventa sempre più difficile digerire e si hanno dolori al pube. Il bimbo è lungo 44 centimentri e pesa quasi 2 chili e 300 grammi e si muove poco perche è troppo grande per fluttuare nel liquido amniotico. Cade la lanugine che lo ricopriva lo sviluppo degli organi è completo e verso la fine del mese pesa quasi 3 chili. Se nascesse adesso sarebbe solo più piccolo di un neonato  nato a termine.

9° mese:  Si avverte pesantezza al basso ventre, la pelle dell'addome adesso è molto più tirata, il seno aumenta ancora e si prepara per la produzione del latte, dai capezzoli infatti potrebbe fuoriuscire del colostro. Il collo dell'utero si ammorbidisce e si abbassa la pancia. Il pancione diventa sempre più ingombrante e con l'avvicinarsi al parto capita di non riuscire a dormire. Il bambino continua a crescere ed è pronto a nascere anche se il momento del parto potrebbe ritardare di un paio di settimane. E' lungo 48 cm e pesa 3.250 grammi.

Spero di essere stata esaudiente, in ogni caso le sensazioni e i cambiamenti variano da donna a donna.

Nessun commento:

Posta un commento

vuoi essere aggiornato sui nuovi post? iscriviti a questo blog e saprai in anteprima le ultime notizie.